Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SELVAGGI

PALLINAGGIO UFFICIALE:
TREND CRITICA/PUBBLICO:
GIUDIZIO UTENTI:
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su computer.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Cliccate sul nome del critico per leggere in basso la sua dissertazione.

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 24/5/09 7:41 (Commedia - Drammatico) - 8258 commenti

Non male l'idea di partenza: un aereo di vacanzieri italici molto diversi tra loro precipita su un isola deserta con conseguenti tentativi di sopravvivere al meglio. Peccato che la resa artistica di questo film vanziniano sia piuttosto debole: ancora una volta il regista si rifugia in stereotipi di taglio televisivo con una comicità prevedibile ed esclusivamente macchiettistica. I pochi momenti divertenti sono dovuti ad una parte del cast (Gullotta ad esempio) che si impegna maggiormente.

Undying 31/12/07 19:03 (Horror - Poliziesco - Thriller) - 3959 commenti

Commedia para-televisiva (date un'occhiata al cast) diretta con maestranza da Vanzina ma resa poco incisiva per via di un taglio di parodia che lo apparenta ai classici titoli "vacanzieri". Le scenografie (naturali) sono comunque piacevoli (al pari dei fisici seminudi delle interpreti di contorno) e Greggio è nel pieno delle sue potenzialità. Qua e là qualche sorriso (strappato a forza) riesce ad uscire e nel complesso ci si diverte...

Puppigallo 1/9/08 18:57 (Comico - Fantascienza - Horror) - 3456 commenti

Scemenzucola con attori presi un tanto al chilo e una sceneggiatura rattoppata, piena di banalità e di situazioni che potrebbero solo divertire il pubblico del Bagaglino. Gullotta e Fassari se la cavano decisamente meglio del resto della comitiva attorica (e senza fare un grande sforzo). Il tutto è condito dalle solite rivalità nord-sud e destra-sinistra. C'è ben poco da salvare e più la pellicola va avanti più si scende di livello, con amorucoli da latte alle ginocchia e battute di medio-bassa lega. Decisamente perdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ecco i cacciatori. E dite un po', che avete pigliato?" domanda la moglie di Fassari. E lui: "Un par de ciufoli".

Tarabas 16/2/10 10:22 (Commedia - Gangster - Western) - 1114 commenti

Aereo da turismo precipita su un atollo con un gruppo di turisti. Dopo 10 minuti, si invoca lo tsunami. Terrificante scemenza qualunquista, col romano/romanista borgataro comunista e il dentista milanese forzitaliota (Greggio, come sempre oscar per il non-attore protagonista). Il resto del cast è veramente da naufragio. Avvilente.

Ciavazzaro 3/9/08 10:31 (Giallo - Horror - Thriller) - 4288 commenti

Film molto altalenante. L'idea è di tradurre un nutrito numero di comici più o meno bravi e catapultarli su un'isola deserta dopo un atteraggio di fortuna del loro aereo. Se i duetti tra Fassari (comunista sfegatato) e Greggio dentista molto lontano da queste idee sono molto godibili, non tutti gli attori convincono.

Markus 28/4/11 17:57 (Commedia - Erotico - Giallo) - 1462 commenti

Una commedia corale di stampo paratelevisivo svolta nella splendida cornice di un'isola deserta tropicale. Si ridacchia, ma il livello è mediamente basso seppure il cast sia nutrito. Il film attinge alle allora recenti vicissitudini politiche della cosiddetta seconda Repubblica, per cui troviamo degli stereotipati Greggio che fa il berlusconiano e Fassari il comunista. Film bruttarello che denuncia, in tutta la sua drammaticità, l’inadeguatezza del cinema italiano degli anni '90 a confronto di quello americano ormai padrone a casa nostra.

Capannelle 29/3/08 14:20 (Commedia - Sentimentale - Thriller) - 2467 commenti

Non raggiunge le hit di Vanzina ma è superiore alla sua media perché la storia contiene poche cadute di gusto e, nonostante diversi luoghi comuni, un minimo tiene. Gli attori sono di estrazione televisiva ma almeno non ci sono le abituali marionette che Vanzina assolda per motivi geopolitici. Greggio funziona perché non prende troppo la scena, discreti Fassari e Solfrizi, Gullotta non al top, la Leone credevo peggio.

Cangaceiro 27/5/08 19:52 (Commedia - Gangster - Western) - 961 commenti

Nonostante il soggetto del film sia ridotto ai minimi termini i Vanzina imbastiscono una sceneggiatura briosa con diverse gag e situazioni divertenti e ciò consente di trascorrere i 95 minuti con grande leggerezza. Gran parte del merito va ad un Greggio tirato a lucido e fuori controllo che istrioneggia a piacimento grazie anche a un personaggio forse simile all'attore piemontese come persona. Belle le musiche dance anni '90.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Greggio litiga con Fassari: "Eh ma che alito! Lei è stato a cena con D'Alema, avete mangiato bambini!".

Stubby 1/9/08 10:02 (Azione - Horror - Western) - 1154 commenti

Partendo dal cast (riciclato da vari programmi televisivi pseudo-comici), che è qualcosa di vergognoso e soprattutto una reunion di attori che più antipatici non si può (fatta eccezione per Oppini), viro sul film dicendo che è semplicemente inguardabile con battute che fanno letteralmente piangere. Da evitare assolutamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Memorabile quando ho spento la TV.

Redeyes 21/4/08 9:50 (Drammatico - Fantascienza - Thriller) - 1416 commenti

E ci risiamo. Ancora l'ennesimo film sul dualismo Roma/Milano, che questa volta ha l'aggiunta della politica e che culo, oserei dire! Da qui battute sul Berlusca, sul comunismo, su Cuba e su St. Moritz. Il cast è prettamente tv: della Leone non se ne capisce la presenza, Gullotta cincischia qua e là, Solfrizzi è sempliciotto, Scattini pesa, Oppini insostenibile. Si salvano i due protagonisti: Greggio e Fassari, che, sì, annoiano ma almeno un abbozzo di risata la tirano fuori. Comicità usa e getta!

Lovejoy 29/12/07 18:39 (Comico - Horror - Western) - 1827 commenti

Tra i migliori dei Vanzina. Ben scritto e ben diretto, si fa forte sopratutto di un cast affiatato e in splendida forma. Greggio nel ruolo del dentista milanese è strepitoso e i suoi duetti con Fassari comunista impagabili. Gullotta, per una volta fuori dal Bagaglino, è esilarante. Alcune battute ("Er biscione de Canale 5") sono fulminanti. Bel ritmo. Non un capolavoro, certo, ma i suoi 90 minuti di onesto divertimento li sa garantire.

Rambo90 8/9/12 16:08 (Azione - Musicale - Western) - 3024 commenti

Simpatica vanzinata. L'idea del solito gruppo di italiani assortiti sull'isola deserta non è male, i dialoghi sono vivaci e si ride spesso. Greggio è in forma e snocciola battute a raffica, Gullotta in versione napoletana è spassoso, Fassari se la cava degnamente, gli altri fanno da buon contorno. Un cinepanettone leggero, meno volgare della media e più divertente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mambo del materasso.

Nando 31/7/10 16:54 (Commedia - Horror - Poliziesco) - 2436 commenti

Commedia senza pretese provvista di un cast variegato ma tuttavia scontato. Costretti a vivere su un isola deserta, un gruppo vacanze italiano, evidenzierà le proprie divisioni politiche in maniera superficiale e tipicamente italiana. Battutte banali nonostante la presenza di Greggio, che nonostante sia un valido showman non ha i tempi cinematografici giusti.

Pinhead80 26/3/13 18:35 (Documentario - Fantascienza - Horror) - 1656 commenti

Precipitare su di un'isola deserta poteva essere uno spunto buono per una commedia divertente. Il risultato è invece scoraggiante su tutti i fronti: ridere si ride poco, se non per qualche battutaccia casareccia, che non riesce però a nascondere gravi lacune nei dialoghi. Sembra un film fatto in fretta e furia, nella speranza che il cast riuscisse a rimediare con la propria verve ai limiti registici. Freddura dopo freddura si arriva al finale con l'amaro in bocca.

Disorder 14/9/09 10:49 (Avventura - Commedia - Drammatico) - 1185 commenti

Per quanto riguarda la regia, siamo ai minimi storici: zero ritmo (solo un susseguirsi di statiche vignette), zero cura per la fotografia, zero cura per le musiche ecc... Eppure il film galleggia grazie ai 'solisti' d'eccezione, a partire da Greggio e Leo Gullotta, ma anche Solfrizzi, Fassari e la Leone. Certo, ognuno recita a modo suo e quasi per conto suo, quasi che il regista li abbia messi li con il canovaccio e poi semplicemente ripresi. Solo sufficiente.

Ale nkf 21/5/09 14:11 (Commedia - Giallo - Poliziesco) - 773 commenti

L'idea che un piccolo aereoplano cada su un'isola deserta non si può dire che sia stata la trovata del secolo! In questo film si dà molta più importanza a personaggi famosi che alla storia. Abbastanza divertente, ma nulla di più e da guardare solo se piacciono Greggio, Scattini e Gullotta: i migliori attori de film.

Motorship 13/10/13 17:15 (Comico - Drammatico - Western) - 505 commenti

Prima vera cantonata dei fratelli Vanzina che, pur partendo da un'idea buona (italiani di idee politiche differenti costretti a convivere su un'isola deserta), sciupano l'impossibile a causa di una sceneggiatura pessima e di una regia di Carlo davvero inesistente. Qualche risata c'è, ma nel complesso sono gli stereotipi forzati a prevalere. Il cast male non è, seppur paratelevisivo, ma è davvero gestito male ergo non può esprimersi come deve. Insomma, un film malriuscito. Solo per vanziniani convinti.

Gabrius79 9/10/13 23:23 (Comico - Commedia - Drammatico) - 462 commenti

Squinternata ma frizzante commedia con un buon cast di comici italiani dove si scontrano persone con idee politicamente diverse. In tutto questo miscuglio i migliori sono Greggio, Fassari e una strepitosa Cinzia Leone in uno dei suoi ruoli più gustosi. Il resto del cast se la cava sufficientemente a eccezione di un acerbo Emilio Solfrizzi, che non convince del tutto. Si ride sui duetti Greggio/Fassari e Fassari/Leone.

Dengus 25/1/12 8:45 (Comico - Commedia - Sentimentale) - 293 commenti

Nonostante sulla carta promettesse meglio, il film spesso è avaro di risate e forzato. La Leone e Gullotta fan poco ridere e forse la colpa è del copione; l'unico a salvare realmente la baracca è il solito Greggio, che pur ormai lontano dai tempi di "Drive In" (e dei film a cui partecipò in quegli anni) ha ancora i tempi giusti e la battuta sempre pronta, soprattutto quando interagisce con Fassari e Solfrizzi. Non male anche Oppini e la Scattini, ma forse in generale si poteva far di meglio; merita comunque la visione, se ci si accontenta...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Fassari vs Greggio!

Darkknight 20/2/10 20:50 (Animazione - Horror - Western) - 214 commenti

La critica di sinistra c'è andata giù più pesante del solito. Forse perché il chirurgo plastico berlusconiano (Ezio Greggio) risulta più simpatico dell'impiegato postale veterocomunista (Antonello Fassari). Tuttavia tra i cinepanettoni nostrani è quello con (un po') meno volgarità e (un po') più idee. Ad ogni modo, se merita d'esser rivalutato, ne avrà l'occasione, dato che passa in tv almeno una volta l'anno (se non di più!).

Coyote 13/9/12 13:51 (Drammatico - Giallo - Poliziesco) - 181 commenti

Viene un po’ di nostalgia e un po’ di senso di colpa a guardare questo spaccato della leggerezza in parte colpevole che abbiamo respirato per anni, soprattutto nei decenni Ottanta/Novanta, quando bastava ammucchiare un po’ di regionalismi e un gruppo di stereotipi (il bauscia, la mangia-uomini, il professorino…) per fare un film “simpatico” e sentirsi al sicuro dalla complessità del mondo e della vita. Per il pretesto che dà vita all’azione, visto dopo Lost è un po’ straniante.

Sunchaser 1/9/08 12:48 (Fantascienza - Musicale - Thriller) - 130 commenti

Una delle peggiori commedie della premiata ditta Vanzina. Non si ride mai, nemmeno per sbaglio, gli attori sono tutti fuori luogo o mal diretti (o incapaci di loro) e Carlo dirige con il consueto pressappochismo. Da evitare anche per i Vanziniani convinti...

Stuntman22 25/10/13 1:23 (Avventura - Azione - Poliziesco) - 48 commenti

Fin dalla musica d'apertura (il micidiale Scatman) si "pregusta" il successivo spettacolo: un film stiracchiato in battute continue, solo raramente efficaci. Magnifici paesaggi fanno da sfondo a un cast macchiettistico e a trovate inverosimili (come costruiscono le capanne e la zattera in poche ore?). Gullotta sarà eccessivo ma fa ridere. Pessimi i quattro attori di supporto sulla scena della barca. Isaac George è il cubano più improbabile che si possa immaginare.