Cerca per genere
Attori/registi più presenti

C'ERA UN CINESE IN COMA

All'interno del forum, per questo film:
C'era un cinese in coma
Dati:Anno: 2000Genere: commedia (colore)
Regia:Carlo Verdone
Cast:Carlo Verdone, Beppe Fiorello (ovvero Fiorellino), Marit Nissen, Anna Safroncik, Nanni Tamma, Giorgia Borgianni
Visite:3253
Il film ricorda:Sono pazzo di Iris Blond (a Boia93)
MEDIA UTENTI: GIUDIZIO DI MARCEL M. MJ DAVINOTTI JR: N° COMMENTI: 33
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 25/12/10 22:43 - 3519 commenti

Insuccesso di Verdone, motivato principalmente da due cose. Il livello mediocre del cast di contorno (senza eccezioni) e l'ampia percentuale di episodi della vicenda che non funzionano, salvandosi solo - e non sempre - con qualche buona battuta (i commenti sulle lattine dell'autodromo e sul tatuaggio della figlia) qua e là. Anche Verdone ogni tanto calca troppo sul grottesco, come nell'incipit piovoso. Il protagonista richiama non poco Broadway Danny Rose, di Allen. Non riuscito: **.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 29/9/07 6:03 - 8375 commenti

Film tra i meno riusciti di Verdone. Nonostante si parli proprio del suo mondo, la sceneggiatura lascia a desiderare, con troppe pause ed indecisioni tra i toni della commedia e del dramma. Gli attori principali poi non trovano il giusto affiatamento. Da appezzare solo per la sincerità e l'amarezza di fondo. Quasi un prodotto televisivo. Brutte le musiche. Deludente.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Homesick 4/1/13 18:06 - 4777 commenti

La storia è vecchia, essendo derivata da classici come Pigmalione o È nata una stella. Il nuovo riguarda invece il dileggio di quella comicità “del cazzo” (in tutti i sensi) in abito scuro che da anni infesta i nostri teleschermi in primissima serata: di questa Verdone incarica un Beppe Fiorello antipatico e disgustante, riservando invece a sé un personaggio - simile a quello di Perdiamoci di vista e Sono pazzo di Iris Blond - con cui esprimere i segmenti più amari e quelli più in sintonia con la commedia italiana più tradizionale e “pulita”. Un film mediocre, ma meritevole di una visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il temporale che rovina la premiazione di “Miss Regina di Cuori”; i provini nell’ufficio; la barzelletta del cinese in coma. .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Tarabas 15/4/09 10:44 - 1144 commenti

Fasti e miserie del cabaret romano, ascesa di un autista dalle feste rionali alla prima serata tv. Verdone si ritaglia il ruolo del mentore cialtrone ma onesto di un autista/arrivista che si scopre star comica (con surplus di volgarità). Concordo con chi considera sottovalutato questo film, che fa una critica meno scontata di quel che sembra al mondo dello spettacolo e in cui Verdone forse non è al massimo, ma è sempre bravo a dirigere gli attori. Fiorello jr dimostrerà altrove di essere bravo, qui era una sorpresa.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 16/12/10 16:39 - 3874 commenti

Agente teatrale porta sul palco il proprio autista, che inaspettatamente riscuote un grande successo come show-man fra il malizioso ed il pecoreccio. Ma il successo, si sa, dà alla testa ed il ragazzo si dimostrerà un "core ingrato" nei confronti del suo pigmalione. Film dall'inizio piuttosto promettente, anche grazie alla presenza di Beppe Fiorello (non un mostro di simpatia, ma adatto al ruolo), che però affonda ben presto nella banalità e in moralismo fastidioso. Anche Verdone - sorta di Danny Rose all'amatriciana - convince poco.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 15/4/09 11:49 - 4317 commenti

Poco divertente. Carlo Verdone non si impegna al massimo e il cast secondario non aiuta di certo. Si comincia male con la scena del concorso di bellezza e si prosegue stancamente fino a un finale davvero poco gratificante. A mio avviso merita una sonora bocciatura.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 27/9/07 15:27 - 1929 commenti

Buon film di Verdone, tra i più sottovalutati della sua carriera. Un'interessante critica al mondo dello spettacolo caratterizzata da una trama semplice (improvvisa ascesa nel mondo dello spettacolo e successivo declino dell'autista di un impresario televisivo) ma credibile e interessante. Si ride parecchio ma il tono generale è più serio del solito. Bravissimo come al solito Verdone e una rivelazione Beppe Fiorello. Peccato solo per la brutta colonna sonora. Da vedere.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 14/4/09 15:02 - 1533 commenti

Il film è stato girato nel periodo artisticamente più sventurato di Verdone, quando ormai aveva già detto tutto o quasi, ed infatti stroppia e si ripete (malamente). Il film, malgrado io l’abbia parzialmente rivalutato col tempo, ha di suo una messa in scena troppo fine a se stessa. L’idea non è male, sono i personaggi che sono mal gestiti. Se “Fiorellino” doveva interpretare un personaggio antipatico e strafottente c’è riuscito alla grande! Al cinema fu un flop clamoroso: la freschezza del Verdone di Compagni di scuola è ormai distante...
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 8/2/08 9:22 - 2535 commenti

Tra i film di Verdone è uno dei più discontinui, dove momenti di stanca (e di banalità) si alternano a novità interessanti come l'entrata in scena di Beppe Fiorello, una piacevole sorpresa che Verdone ha saputo plasmare con bravura. La seconda parte, dove il Fiorello diventa ripetitivo e i due personaggi principali si trovano contrapposti è meno godibile e abbastanza malinconica. Come quando Verdone, per sentirsi giovane, fa le gare in go-kart o si dedica al bungee jumping: gag portate troppo all'eccesso.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 12/11/09 23:23 - 2499 commenti

Siamo alle solite con il Verdone "recente": si ride poco e ci si deprime un po' troppo. Tuttavia questo film non è del tutto da buttare, infatti il comico romano riesce ancora a piazzare qualche gag e battuta riuscita. A dire il vero, nemmeno la parte più propriamente drammatica del film (che è quella preponderante) è malvagia, tutt'altro; magari la morale sul mondo dello spettacolo è un po' scontata, ma è ben raccontata. Beppe Fiorello stupisce e si rivela attore di un certo talento, come confermerà in seguito. Non male, dopotutto.
I gusti di Herrkinski (Gangster - Horror - Poliziesco)

Cangaceiro 1/7/08 21:37 - 979 commenti

Film un po' troppo sottovalutato in cui Verdone "grattugia" con coraggio il cinismo imperante nel mondo dello spettacolo. In tal senso la metamorfosi del bravo Beppe Fiorello è resa alla perfezione così come l'escalation delle sconfitte professionali e personali subite da Carlo, adattissimo come impresario fallito, che sfociano nell' insolita sfuriata/pestaggio quasi da film drammatico. Simpatica la barzelletta finale che da cui deriva il titolo.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Brainiac 15/4/09 11:32 - 1080 commenti

Uno dei motivi per cui Verdone ha subito un'involuzione è, secondo me, l'essersi allontanato da una realtà che sapeva fotografare perfettamente: la gente del quartiere, l'amico imbranato, la nonna. Questo film, pur girato nella fase calante della sua carriera, è forse l'unico in cui descrive unicamente l'ambiente che conosce alla perfezione, quello dello spettacolo. E si sente! A parte un momento epico della sua cinematografia (quello della bottigliata, in cui cita Brega), c'è una carrellata di personaggi ben delineati: artisti in crisi, agenti. Notevole!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "No, il tappo mai verso gli occhi, sempre verso l'alto, che un amico mio... poraccio...".
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Stubby 23/12/10 23:49 - 1154 commenti

A parer mio era dal 1988 che Verdone non azzeccava più un film (Compagni di scuola). Non che questa pellicola sia un capolavoro ma, a parte un paio di sbavature più o meno evidenti, a mio modo di vedere risulta abbastanza godibile. Bravo Verdone (anche se in certi passaggi "esagera" un po') e bravo Beppe Fiorello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La moglie e la figlia di Verdone.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

124c 17/12/10 12:12 - 2048 commenti

Film, erroneamente creduto minore, di Carlo Verdone. Beppe Fiorello, la co-star, se la cava bene, interpretando un personaggio che ricorda il fratello Rosario (anche se più cinico e più antipatico), mentre Verdone, nei panni del manager perdente, è convincente fin quasi alla fine. La vendetta che si prende nei confronti di Beppe, infatti, mi sembra più una reazione che dovremmo avere noi, che siamo spettatori, non lui che è regista. Insomma, Carlo Verdone non riesce a fare del suo Ercole un secondo "Patata" di Compagni di scuola. Tre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Carlo Verdone esce dal suo personaggio, ridiventando l'attore, e racconta la barzelletta del cinese in coma, dando un lieto (?) fine al film.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 1/3/07 13:19 - 1523 commenti

Un prodotto particolare: Verdone non smentisce la sua inclinazione per la commedia sentimentale e la comicità in situazioni drammatiche, nemmeno dopo tanti anni di esperienza. Il fatto è che questo film comunque esce un po' dai canoni della commedia italiana dei tempi di Acqua e Sapone, e forse le pause riflessive superano di molto i momenti comici (che seppur pochi sono tuttavia efficaci). La critica di Verdone è qui più indirizzata verso lo spettacolo e i pericoli del successo.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Enzus79 24/7/14 17:27 - 1449 commenti

Siamo ai livelli di Sono pazzo di Iris Blond, dove più o meno si ripercorre la stessa storia, con un finale abbastanza malinconico. Carlo Verdone come attore è sempre il migliore, anche grazie al fatto che non ha una spalla altrettanto brava (Beppe Fiorello, che risulta proprio deludente).
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rambo90 2/12/10 1:26 - 3225 commenti

Uno dei Verdone più sottovalutati ma anche uno di quelli che mi è piaciuto di più: amaro e cinico, senza rinunciare alle gag tipiche dei suoi film. Una storia profondamente reale, dove il protagonista riesce a mettere in risalto il cambiamento comportamentale di un comico posto di fronte a un improvviso successo. A fianco di Verdone c'è Beppe Fiorello, molto bravo e misurato, capace di passare dall'ingenuità alla strafottenza in modo altamente realistico. Forse il pubblico non era pronto per un Verdone così cattivo e pessimista. Ottimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ma dove le hai comprate ste lattine? A Cartagine?".
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 2/6/10 18:24 - 2527 commenti

Un film, forse, lievemente minore di Verdone che comunque ha avuto il pregio di evidenziare le qualità cabarettistiche del Fiorello piccolo. Tuttavia la trama non è risibile, analizza quel sottobosco teatrale fatto di manager arruffoni e di personaggi che fanno di tutto pur di ottenere un effimero successo. Discreta l'analisi familiare associata ad alcuni siparietti del regista romano che suscitano la risata spontanea.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Stefania 14/6/09 18:36 - 1602 commenti

Mettiamola così: se vedessi questo film senza conoscere affatto Verdone, lo apprezzerei come satira, moralistica come ogni satira, ma divertente. Ben reso, anche se un po' didascalico, il conflitto tra i due protagonisti, due generazioni diverse, due modi di vivere il successo e di intendere lo "show business". Entrambi, alla fine, perdenti. Conoscendo però ciò che è stato il cinema di Verdone fino, diciamo, a metà anni novanta, non posso che rimpiangerne la vitalità, la freschezza e l'arguzia.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Piero68 20/8/12 10:04 - 1486 commenti

Film scadente dal finale scontatissimo, paga scotto per una sceneggiatura scialba e per niente incisiva. Unica nota apprezzabile la performance di Fiorellino, che saprà conquistarsi ampie platee in futuro. Eppure l'idea poteva essere vincente, visto che l'ambiente in cui gira la storia è congeniale a Verdone. Ne esce invece fuori un mezzo disastro che alla fine risulterà prevedibilissimo nelle gag e nella prosecuzione della storia.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Mdmaster 14/12/10 11:56 - 802 commenti

Passo falso di Verdone che realizza una pellicola senza voglia e chiara scarsità di idee. Oltretutto appesantirsi di un Fiorello che come attore vale pochissimo, penalizza ulteriormente una vicenda già amara e poco brillante. Qualche risata viene giusto dagli attori di contorno, qualcuno ritorna addirittura da Viaggi di nozze. Anche come dramma però vale poco, non convincendo molto la psicologia dei personaggi e non riuscendo a superare una certa ripetitività. Certo a confronto di titoli simili odierni... dovremmo rivalutarlo?
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Paulaster 9/1/13 9:25 - 591 commenti

Il girato si dimostra spaccato in due: la prima parte delinea i personaggi e l'ambiente dello spettacolo e in qualche momento è briosa con qualche trovata divertente. Nella seconda si affossa il ritmo e il senso di denuncia evapora, come l'ultima scena. Verdone ha mestiere e lo usa, Beppe Fiorello resiste fin quando gira scene sul palco, ma nelle altre appare evidente come sia ancora acerbo, nel recitare. Il soggetto poteva essere sfruttato meglio e la scelta della sexy comicità è fiacca e col freno tirato.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Motorship 2/4/13 17:51 - 557 commenti

L'idea di base era ottima: un'amara e disincantata satira sul mondo dello spettacolo. Peccato che la sceneggiatura non proprio "spumeggiante" faccia perdere dei punti a un film che altrimenti sarebbe uno dei migliori di Verdone. Ma tutto sommato l'obbiettivo è centrato (seppur parzialmente) e il film è comunque gradevole, anche perchè ci sono situazioni simpatiche e qualche sorpresa. Verdone se la cava sempre egregiamente, specie nella scena finale; bene anche Beppe Fiorello, acerbo ma funzionale al contesto. Non un capolavoro ma dignitoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La barzelletta finale; Le lattine del chiosco della pista dei go-kart scadute nel 78.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Nancy 19/8/12 19:54 - 555 commenti

Mediocre anche se nel complesso piacevole. Tutto si gioca sul personaggio di Beppe Fiorello (molto bravo, tra l'altro) e sulla sua metamorfosi da autista dell'impresario interpretato da Verdone a personaggio di punta dei suoi spettacoli. Ma le situazioni sanno sempre un po' di già visto e i personaggi sono un po' troppo stereotipati. Non si ride neanche un granché. La confezione, neanche quella è degna di nota: insomma, un film abbastanza qualunque anche se riesce a intrattenere come Verdone sa intrattenerci.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Pumpkh75 29/8/12 21:17 - 551 commenti

Uno dei Verdone più sottovalutati. Molti i momenti divertenti, con l’attore romano che offre una prova briosa e soprattutto non eccede con quelle espressioni forzate e macchiettistiche che diverranno purtroppo una sorta di marchio delle pellicole successive. Cast di contorno troppo televisivo e impersonale, mentre non male Beppe Fiorello, che solitamente non mi fa stracciare le vesti. Un film che va rivalutato.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Gabrius79 18/6/13 23:43 - 521 commenti

Il film è a tratti un po' spento, l'accoppiata Verdone/Fiorello ci regala qua e là qualche piacevole scenetta, ma tirando le somme si assiste a una commedia amara e dai due interpreti ci saremmo aspettati qualcosa di più. Curioso e particolare il finale.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Dengus 17/12/12 21:41 - 313 commenti

Per la seconda volta Verdone fa la parte del talent scout che viene poi tradito e bistrattato dalla sua scoperta; all'inizio è lui ad essere scarrozzato dal convincente Beppe Fiorello, dopodichè sarà il contrario e si arriva al punto che il divismo della nuova stella diventa pure fastidioso; così Ercole inizia quasi a fare tenerezza... Non si ride troppo, anzi, è uno dei Verdone dal retrogusto più amaro, ma è la trasposizione cinematografica del famoso detto "come ti ho fatto ti disfo", e insegna a non scordarsi mai da dove si è venuti. Non male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ad Aulla andai e lì mi innamorai; Tiepolo (Nanni Tamma) e i suoi giochetti superati.
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Samuel1979 4/10/12 22:57 - 238 commenti

Una delle peculiarità di Verdone è quella di realizzare film che, al di là dei loro lati divertenti, celano al loro interno amare verità che inducono soprattutto a far riflettere; in "C'era un cinese in coma, il regista punta il dito contro quegli artisti che rovinano il loro talento a causa della loro incapacità nel saper gestire certe situazioni di apparente successo. Il film nel complesso merita un 7, ma forse Fiorello risulta (a quei tempi), ancora un po' acerbo per certi ruoli.
I gusti di Samuel1979 (Avventura - Comico - Commedia)

Jurgen77 10/1/13 11:35 - 211 commenti

Pellicola discreta diretta da un Carlo Verdone in leggera crisi d'identità. L'idea è buona, ma i partner, a mio avviso, non sono all'altezza. A volte la comicità scade nel volgare. La trama è comunque gradevole, con azzeccati colpi di scena. Beppe Fiorello veramente cinico e insopportabile. Sufficente.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Stelio 23/4/14 21:00 - 179 commenti

La sceneggiatura è la cosa che maggiormente penalizza una pellicola altalenante, con parecchi momenti stanchi, poco ispirati e mal recitati. Beppe Fiorello si comporta dignitosamente; sono le scene più cruente a non rendere, esclusa quella della "vendetta" del protagonista, citazionista quanto si vuole ma sicuramente ben realizzata. È un film che rappresenta la crisi di Verdone in quel periodo, testimoniata dallo stop di due anni prima dell'uscita del lavoro, di ben altro spessore, fatto con Ma che colpa abbiamo noi.
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)

Ramino 24/11/13 14:56 - 106 commenti

L'amara critica verso il mondo dello spettacolo di Verdone, la messa in scena un po' approssimativa e forse qualche indecisione di troppo, non riescono a far decollare una buona idea idea di fondo poco sfruttata. Si sarebbe dovuto osare di più e da un genio come Verdone se lo saranno aspettati un po' tutti. Beppe Fiorello mi è sembrato acerbo.
I gusti di Ramino (Comico - Commedia - Poliziesco)

Pstarvaggi 17/3/08 16:19 - 79 commenti

Uno dei film meno visti di Verdone, ma anche uno di quelli che mi sono piaciuti di più: una storia sui pericoli del successo, raccontata bene, che concede pochi momenti di divertimento "puro", ma che non annoia quasi mai lo spettatore (a parte nella sequenza, troppo lunga, del go-kart). Beppe Fiorello fa già intuire le sue potenzialità d’attore, che mostrerà appieno negli anni successivi con le fiction. Tentativo (riuscito) di un Verdone "serio".
I gusti di Pstarvaggi (Comico - Commedia)

Boia93 4/1/11 16:56 - 9 commenti

Film un po' sottotono rispetto agli altri, con una trama che si rifà a Sono pazzo di Iris Blond. Il film non mi piace particolarmente, se non per la scena finale, in cui secondo me Verdone dà una prova di attore fenomenale, con uno stile nei movimenti a dir poco eccezionale. Complessivamente, però, il film non si salva.
I gusti di Boia93 (Commedia - Documentario - Thriller)